Blog: http://ilcielosoprakabul.ilcannocchiale.it

Falchi e colombe



Ricordo che quando nel giugno del 2005 Ahmadinejad fu eletto per la prima volta alla carica di Presidente della Repubblica Islamica dell'Iran le sinistre europee insieme con quella americana accusarono Bush di aver costretto il popolo iraniano a scegliere il più conservatore tra i candidati alle elezioni attraverso le continue minacce degli Usa. A forza di essere etichettati come parte dell'Asse del Male gli iraniani avevano scelto il peggior nemico degli Stati Uniti: questo in sostanza il loro ragionamento. Era il periodo dei falchi.
A quegli stessi osservatori che fecero questa analisi verrebbe da chiedere come mai Ahmadinejad è stato oggi riconfermato alle presidenziali adesso che alla Casa Bianca c'è la colomba Obama, che ha annunciato di voler dialogare con Teheran sulla questione del nucleare e che ha sempre sostenuto che l'unica soluzione a questo problema è il negoziato, rifiutando l'opzione militare. Stavolta darete la colpa del pasticcio a quel guerrafondaio di Netanyahu. Vero, soloni?

Francesco

Pubblicato il 13/6/2009 alle 14.22 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web